Migliori business plan: al primo posto Memento, ma vincono tutti

27 giugno 2014, In: Senza categoria
0

mementoSiamo arrivati alla finale. La festa è compiuta. Chi ha vinto? La tecnologia che va in soccorso a chi ha poca memoria. Memento, è il progetto che ieri mattina ha vinto la nostra Business Cup competition organizzata nella sede dell’Unione degli Industriali di Napoli, nell’ambito dell’Innovation Day Tour, alla quale hanno partecipato i migliori progetti elaborati dagli studenti di Ingegneria gestionale della Federico II. I progetti sono stati presentati a una giuria di imprenditori, investitori, rappresentanti delle istituzioni. 

LA GARA – L’iniziativa, come detto, parte dall’Università, e ha l’obiettivo di mettere gli studenti nella condizione di pensare il loro piano d’impresa, di costruire un piano economico in grado di farla sul mercato e di costruire una presentazione, sullo stile dei moderni elavator pitch – documenti di quattro minuti, completi di tutte le informazioni – utili a un investitore per scommettere sull’idea di impresa che viene loro sottoposta. E’ un modo questo per avvicinare l’Università a quella che è definita la sua terza missione: la missione imprenditoriale.

Il PODIO E GLI ALTRI PROGETTI – Sono stati quindici, i progetti presentati ieri. Progetti di vario tipo, che puntano a mercati diversi: dalla manifattura al turismo, dalla pubblicità alle costruzioni. Sul podio, subito dopo Memento, sono andati: Napoli Augmented, un progetto che vuole “inventare” un turismo diverso, esperienziale, attraverso l’utilizzo dei Google Glass; Id Ticket, un’idea che punta a dotare i biglietti dei mezzi pubblici, di lettori magnetici in grado di segnalare i trasgressori. Al quarto posto, poi, si sono affermati Intellence (un aggeggio in grado di migliorare le caffettiere) e Vitrum (un contenitore di vetro intelligente, che dà bonus a chi restituisce le bottiglie usate). Gli abstract di tutti i progetti (Acadim, Afama, Algipe, Bang, Dacra, Easy Parking / Park My Ride, Hard Rock Cafe’, Maneco) sono online, a questo link. 

LA GIURIA – A giudicare i progetti presentati sono stati un gruppo di imprenditori affermati e di investitori. Il viceprediente nazionale dei Giovani Imprenditori, Vincenzo Caputo; l’editore, Diego Guida; l’inventore del “Cambio merci” online, Antonio Leone; l’esperto di start up, Giuseppe Gargiulo; il vicepresidente nazionale di Iwa, Pasquale Popolizio; il docente Stefano Consiglio; il presidente del Ceinge, Franco Salvatore; Rita Verderosa, del Fondo di investimenro Vertis; Giampiero Bruno dell’Incubatore Napoli Est e Roberto Esposito, amministratore della start up De Rev. Alla giuria ha pure partecipato il console americano a Napoli, Colombia A. Barrosse, la quale ha tenuto a lanciare ai ragazzi in sala un messaggio chiaro, figlio dell’esperienza statunitense: “dovete crederci – ha detto il console – la vostra America è qui”.

Nelle prossime ore e nei prossimi giorni, pubblicheremo tutti i materiali fotografici e video, realizzati nel corso dell’iniziativa. E, sin d’ora, vi invitiamo alla prossima!

FacebookTwitterGoogle+
  1. Rispondi

    Complimenti a tutti!
    In queste situazioni, quando è possibile confrontare i propri Business Plan, vincono davvero tutti.

Leave a Comment

Scarica il libro Napoli Innovazione e Sviluppo



L'IMPRESA E L'UNIVERSITA'

ALESSANDRA ESTATE

ZONE FRANCHE URBANE

AFFERMARSI SUL MERCATO

IL RUOLO DELLE PICCOLE IMPRESE

L'IMPATTO DELLA BIG BANG DISRUPTION

IMPRESE INNOVATIVE PER LO SVILUPPO

Contatti

Per informazioni, domande e contatti, è possibile scrivermi un'E-Mail all'indirizzo mario.raffa@unina.it.

Mario Raffa

Candidato alla Regione Campania con Vincenzo De Luca Presidente.